Pubblicato da: stevern-sail | 23 luglio 2011

salire lassù in sicurezza

Salire in testa d’albero per fare manutenzione ed evitare la fatica di chi in coperta deve azionare con grande sforzo la drizza avvolta al whinch per tirarvi su SI PUO’.

Io lo faccio in tutta sicurezza e in totale autonomia utilizzando la tecnica derivata dall’alpinismo/ speleologia.

Mi sono costruito un sistema munito di due pinze Petzl dette ascensori, in gergo GRI-GRI, che comodamente scorrono su due drizze separatamente . La prima rappresenta la frizione che sostiene il corpo sospeso e seduto sul banzigo  (seggiolino) e la seconda rappresenta la frizione che fa da appoggio ai piedi ( come una scaletta).

Secondo il movimento a pantografo delle gambe in sincronia col resto del corpo si sale con il movimento di un “baco”.

Per scendere occorre avere qualche malizia e soprattutto attenzione nel liberare il blocco della pinza in maniera vicendevole una dopo l’altra.

 Per ulteriore sicurezza sono anche agganciato con una cintura . Non si sa mai!

Ieri ho lubrificato le pulegge , ho inserito un testimone di nylon nell’albero per un eventuale drizza aggiuntiva, e ho desalinizzato tutta la superficie dell’albero. Lassù c’erano circa 15 nodi di vento fresco di maestrale.

E’ UN SISTEMA SICURO, VE LO GARANTISCO


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: