Pubblicato da: stevern-sail | 30 novembre 2013

replica e completamento articolo “nota di manutenzione: motore+ scambiatore di calore e collettore di scarico VOLVO Penta”

Come promesso ad alcuni amici lettori , che me lo hanno chiesto, per completare l’articolo che avevo scritto qualche tempo fa , ora inserisco un paio di fotografie che rappresentano l’installazione del collettore di scarico nuovo realizzato in acciaio.

Va tutto bene , ma ovviamente attenderemo almeno un anno per verificarne le condizioni dopo l’utilizzo.

tuttavia richiamo la vostra attenzione sulle due fotografie del pezzo che ho fatto smontare dal mio meccanico Paride proprio ieri. questo era stato pulito e lucidato ed il suo utilizzo è stato per 5 mesi, poi avevo lasciato il motore fermo per altri 5. Osservate l’incrostazione; con l’acciaio NON dovrebbe succedere soprattutto a così breve distanza di tempo.

collettore di scarico1603 collettore scarico1579 collettore scarico1580

Il motore del Clipper  Melina è un Volvo Penta MD22PB 59 Cv di 1940 cc.

Da qui  l’artivolo scritto in precedenza....Dopo un certo numero di anni di funzionamento , stimati in 7-8 viene consigliato di sostituire il collettore di scarico (Riser).

Nell’accingermi a verificarne le condizioni , l’ho smontato ed ho constatato che le incrostazioni avevano quasi completamente otturato il foro dove fluisce l’acqua di raffreddamento e ne sono rimasto allibito. Vi mostro la fotografia!

Cosa può provocare questa ostruzione? Semplice, l’acqua non passa più con un corretto flusso e quindi il motore va in surriscaldamento col rischio di essere bloccati in mezzo al mare per una rottura irrimediabile del motore stesso.

L’estate scorsa ho provveduto a pulire con acido muriatico sia il collettore che lo scambiatore di calore, ma ripromettendomi che a fine stagione avrei proveduto alla sua sostituzione.

Questa manutenzione è fondamentale ed io vi consiglio di effettuare una buona pulizia del pezzo ogni 2 anni, smontandolo facilmente e immergendolo in un bagno di acido muriatico diluito per 3 ore.IMG_1506 IMG_1512 IMG_1513 IMG_1516 IMG_1519 IMG_1520 ridotta IMG_1521 ridotta IMG_1524 IMG_1525 IMG_1526 ridotta raiser (2) raiser 3778 ridottaPrima di tutto bisogna estrarre tutto il liquido refrigerante e per fare un lavoro ben fatto , ho smontato completamente lo scambiatore di calore.

… In un’occasione precedente avevo affidato il compito ad una terza persona che non mi aveva avvertito di ciò che aveva trovato durante lo smontaggio del pezzo.

Quindi quando mi sono apprestato a farlo presonalmente …ecco la sorpresa (vedi fotografia). In pratica ho trovato pezzetti di gomma provenienti dalla rottura della girante. Questo è davvero brutto perchè quei residui avrebbero potuto andare a finire in circolo e causare danni. Per fortuuna erano colassati tutti in quel punto e quindi li ho potuti rimuovere con facilità.

Pulito tutto e rimontato, ho navigato per 5 mesi ininterrottamente durante tutta l’estate.

A questo punto si presentava il problema di reperire il nuovo pezzo e quindi ho fatto una ricerca:

..–pezzo originale Volvo (in ghisa)

..–pezzo originale Perkins (ghisa lega) 73% del costo del pezzo originale

..–pezzo realizzato da artigiano (in acciaio inox)  42 % del pezzo originale

il dubbio amletico ovvio è stato quello di considerare che al costo più elevato dovesse corrispondere la qualità migliore, tuttavia sulla base di esperienze fatte da molti utilizzatori amici , mi sopno convinto che il miglior rapporto prezzo/qualità fosse quello a più basso costo. Vi spiego perchè!

Intanto il manufatto realizzato in acciaio è meno soggetto alla raccolta di residuo precipitato in forma di ruggine e calcare con la formazione di ossidato calcareo rugginoso all’interno del lume dove scorre l’acqua di raffreddamento.

L’acqua che passa da lì ha una T° ridotta.

Ho raccolto diverse esperienze di coloro che ne hanno già fatto un largo uso.

Come si nota nella fotografia il tubo laterale del manufatto in acciaio è saldato facendo corpo unico col corpo del collettore . invece nel caso degli altri 2 campioni questo è rappresentato da una parte amovibile che ha un costo maggiore.

Dal momento dell’ordine al ricevimento  del pezzo al mio domicilio sono passati solo 4 giorni.

per tutte queste ragioni la mia scelta è caduta sul pezzo in acciaio inox che vi mostro nelle fotografie sotto.

Buon vento a tutti voi!!!!!!!!!!!!

1353 COLLETTORE SCARICO MOTORE VOLVO MD22PB ridotta IMG_1353 IMG_1355


Responses

  1. ottimo, lo hai fatto fare alla sermar?
    ciao
    sergio

  2. tra la ghisa e l’acciaio hai messo duralac o qualcosaltro o i due metalli non preoccupano per la corrosione?
    scusa e grazie
    ciao
    sergio Oceanis 411 Linda md22p 59 cv

    • Ciao Sergio, SI la ditta che l’ha realizzato è proprio la SERMAR in Romagna. Non l’ho ancora montato perchè andrò al Marina verso la metà-fine di gennaio quando approfitterò per fare questo ed altri lavori di manutenzione. Ho la fortuna di vaere il vicino di barca che è anche il mio meccanico ed è piuttosto bravo. Ti saprò informare sugli sviluppi visto che anche tu hai un 411. Put in touch!

      • Grazie, resto in attesa :-)
        Ciao Sergio

  3. grazie Stevern ottimo lavoro! ho ordinato oggi il riser alla sermar :-)
    scusa se te lo richiedo, tra la ghisa del motore e l ‘ acciaio del riser hai inframezzato il il duralac o qualcosa di simile?

    • Ciao tra il collettore di scarico e lo scambiatore di calore c’ un anello in acciaio che fa da guarnizione e non necessario mettere il duralac 8 anche se non gli farebbe male per non so a quella temperatura d’esercizio se utile farlo. Io ho rimontato l’anello -guarnizione esistenbte. Ciao e grazie per i complimenti. Ti dir anche a fine stagione come si sar comportato. in ongi caso molto meglio il manufatto in acciaio piuttosto dell’originale. Pierstefano

      http://www.navigareinamicizia.wordpress.com

  4. oggi mi hanno consegnato il riser della sermar . non so se servono anche delle guarnizioni, lo faro montare dal meccanico .io non me la sento di metterci mano . ciao

    • Ciao Sergio, non servono guarnizioni perchè ce n’è una csola in acciaio già presente nella situazione precedente e va utilizzata quella. fallo montare dal meccanico e vai tranquillo ma sappi che non dve chiederti una fortuna perchè è una sciocchezza quel lavoro, un pò di mano d’opera e basta . (1/2 h)

      • ;-) :-)
        ciao sergio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: