Pubblicato da: stevern-sail | 16 agosto 2015

la crociera -GIOTTO-

A bordo di Melina ora ci sono due mie amiche, Pina e Tiziana, e per loro ho pianificato la crociera che ho intitolato “Giotto”.nuovi occhiali

La prua di Melina si presenta alle 9,00 a.m del 11 agosto all’uscita del porto di Cagliari dopo aver lasciato gli ormeggi del Marina di Sant’Elmo.

Con mare forza 3 e un’onda di circa 0,5-0,7 mt e con il vento che soffia già forte da N-NW  apriamo subito il potente Genoa che spinge la barca ad una velocità di circa 6-6,5 nodi. Superata la rocca di San Macario ci lasciamo alle spalle la baia di Nora, ma una volta arrivati a Capo Spartivento ci troviamo vento contrario F 7 e la rotta si fa più impegnativa in quanto il moto ondoso è aumentato fino a circa 2 metri d’altezza.

In queste condizioni siamo costretti a procedere a motore fino alla protetta baia di Tuerredda dove gettiamo l’ancora un pò frastornati e stanchi dopo 5 ore di navigazione, mentre il vento non cessa il suo impeto fino a tarda notte. Mi preoccupo di mettere anche l’ammortizzatore alla catena per ridurre l’angolo di tensione ed evitare lo sforzo sul verricello. Invitato un mio caro amico ceniamo in compagnia al ristorante della spiaggia e il Costamolino fresco fa la sua parte accompagnando i piatti di pesce ben preparati, poi guadagniamo le brande per il meritato riposo.

……MA VE LO RACCONTO CON LA FOTOGALLERY!!!! (fotogallery 1   e fotogallery 2)

Al risveglio mattutino la bella sorpresa del mare calmo  ci invoglia a fare un tuffo già alle 7,30 a.m. appena prima della colazione.

La tappa successiva è la baia di Zafferano dove possiamo sostare solo per un veloce bagno in quanto la Capitaneria ha emanato una nuova ordinanza di divieto di sosta ed ancoraggio. Pazienza! troviamo riparo a Porto Scudo ma anche lì il vento non molla! Per tutta la settimana il maestrale ci ha costretti a continue ricerche di ridossi da NW e questa volta lo troviamo nella bella baia di Malfatano. Lasciata la barca all’ancora atterriamo sulla spiaggia al famoso ristorantino, dove consiglio di prenotare visto l’afflusso in questo periodo, poi il giorno successivo riprendiamo la rotta inversa puntando la prua in direzione Torre Chia e a seguire  una lunga veleggiata nel golfo di Cagliari fino alla Sella de Diavolo.

E’ tempo di rientrare in porto perchè i 20 nodi di maestrale ci avvisano che le condimeteo non saranno così clementi.

E’ stata una settimana di serenità e relax per le mie ospiti che spero di avere di nuovo a bordo per altre esperienze di mare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: